Langhe Monregalesi

Agricoltori di talento cercasi

Langhe Monregalesi

Terre originali, un bando pensato per chi ha voglia di mettersi alla prova con il recupero e la messa in coltura di terreni nelle Langhe Monregalesi. C’è tempo fino al 15 febbraio per partecipare!

Passione e voglia di innovare sono due qualità che contraddistinguono chi si occupa di agricoltura sociale e recupero del territorio. Proprio a loro e in particolare ai giovani con età inferiore ai 40 anni e in cerca di realizzazione professionale che si rivolge il Bando Terre Originali, un’iniziativa che punta a dare nuova vita ai terreni agricoli abbandonati del Piemonte e precisamente nella zona delle Langhe Monregalesi tra i comuni di Ceva, Mondovì, Dogliani, Clavesana, Carrù e Cherasco in provincia di Cuneo.
Il progetto è promosso da Mercato Contadini delle Langhe, Cantina Clavesana, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Comizio Agrario di Mondovì e Make a Cube3 ed ha l’intento di creare un vero e proprio modello di sviluppo agricolo che potrà essere riprodotto anche in altre zone del Paese.

Tutti i soggetti promotori del bando, hanno in comune l’entusiasmo per il mestiere agricolo e hanno maturato un’esperienza professionale in un territorio ricco e vivo. I terreni delle Langhe infatti si prestano a una moltitudine di coltivazioni: vite, nocciolo, allevamento di pecore, capre, vitelli, miele e cereali.

Un ambiente vitale che intende promuovere l’innovazione e che soprattutto vista la carenza di sbocchi professionali per i giovani vuole motivarli e guidarli nel costruirsi un futuro solido in un settore che se ben avviato, offre innumerevoli opportunità.
L’idea del bando nasce proprio per far fronte a un problema che affligge gran parte del territorio nazionale: l’abbandono della terra e la difficoltà nel trovare una continuità generazionale per le migliaia di aziende agricole che si adoperano per preservare e valorizzare le biodiversità.
Entro il 15 febbraio verranno selezionati 10 finalisti che avranno la possibilità di avere lezioni di orientamento per la selezione dei campi e delle colture e potranno rivedere il proprio progetto con alcuni esperti. Il progetto vincitore verrà annunciato a primavera e otterrà la concessione dei terreni per la durata di 3 anni senza canone e con un’assistenza a 360 gradi: dalle autorizzazioni all’assistenza legale passando per il marketing e la commercializzazione dei prodotti.

Se pensate di avere la stoffa degli innovatori e una spiccata capacità imprenditoriale, potete consultare il testo completo del bando, noi di Agricoltura Sociale crediamo che questo progetto possa aiutare il territorio e dare una spinta al futuro di molti giovani.