Bando Coltiviamo Agricoltura Sociale Edizione 2018

Il 26 Ottobre alle ore 13:00 sono partite le votazioni online per i progetti sull’agricoltura sociale del nuovo Bando COLTIVIAMO AGRICOLTURA SOCIALE EDIZIONE 2018.

Visitando il sito del bando, come potete notare nella home page, i progetti saranno disponibili per 30 giorni e quindi avrete 30 giorni per votare il progetto migliore; il termine di scadenza delle votazione è fissata alle ore 24:00 di sabato 25 Novembre 2018: quindi affrettatevi!

COME SI PUO’ VOTARE UN PROGETTO?

E’ molto semplice: occorre registrarsi alla piattaforma con i propri dati anagrafici, inserire la mail e compilare l’informative relativa alla privacy. Quando ci sarà la scadenza del progetto, quindi sabato 25 Novembre, i 30 progetti che avranno ottenuto il punteggio massimo di preferenze, potranno accedere alla seconda fase: verranno valutati da una Commissione di Esperti, selezionati da Confagricoltura, Onlus Senior, Intesa San Paolo, Rete Fattorie Sociali.

Ogni singolo progetto sarà valutato da 2 commissari che verranno estratti a sorte e la decisione della commissione è INSINDACABILE.

Quando la procedura sarà terminata, la Giuria entro il termine stabilito, è cioè entro il 31 Dicembre 2018, comunicherà agli interessati l’attribuzione dei premi e pubblicherà sul sito il risultato finale.

I PROGETTI PRINCIPALI

Tra i progetti che sono stati presentati c’è anche Le Radici del Mondo  della Cooperativa sociale Hayet.  La storia di questa cooperativa è molto interessante e noi di Agricoltura Sociale siamo appassionati di storie belle.

Un cittadino privato di Bojano ha donato quasi 2 ettari di terra in comodato d’uso e 6 ragazzi proveniente da varie nazioni (Mali, Senegal, Guinea) assieme ad un cittadino italiano in difficoltà hanno pensato di creare un progetto di agricoltura biologica e un piccolo allevamento. Questo fantastico gruppo ha piantato un orto che è in continua espansione e prevede diversi ortaggi, hanno una serra un piccolo allevamento di polli e ovaiole.

Noi non possiamo che essere fieri di questi ragazzi ed invitiamo i nostri lettori a votare per questo progetto sulla piattaforma:

VOTA IL PROGETTO.

Lascia un commento

Shares