Ecoturismo: consigli per un viaggio ecosostenibile

ecoturismoUn viaggio ecosostenibile è possibile e più semplice di quello che immagini, basta rispettare poche regole basilari.

Un viaggio ecosostenibile  è un’occasione per rilassarci e recuperare l’armonia con l’ambiente che ci circonda e allora perchè non provarlo?

Ecco alcuni consigli per un viaggio ecosostenibile e un’autentica esperienza di ecoturismo.

Lascia a casa la macchina

Un viaggio ecosostenibile inizia dal mezzo scelto: privilegia i mezzi pubblici come il treno che utilizza l’energia in modo più efficiente rispetto all’auto o all’aereo. Anche il tuo umore migliorerà: dimenticherai le lunghe ore in coda nel traffico e le estenuanti ricerche del parcheggio.

Quando puoi cammina ( la vera essenza del viaggio ecosostenibile)

Per vivere al meglio il contatto con la natura fai lunghe passeggiate: potrai godere appieno dei panorami, scattare foto, e perchè no.. mantenerti in forma!

Zaino in spalla

Quando prepari il  bagaglio per il tuo viaggio ecosostenibile, prova a chiederti se ciò che stai portando ti sarà veramente utile, vedrai che molti oggetti fanno parte del superfluo e possono restare a casa. Elimina anche gli imballaggi dei prodotti: sono spesso fabbricati con plastica e altro materiale inquinante, ecoturismo significa anche questo!

Scegli una struttura ecosostenibile

Che sia un hotel, un bed and breakfast o un campeggio, assicurati che la struttura rispetti la filosofia del viaggio ecosostenibile: deve integrarsi nel paesaggio e  deve essere costruita con materiali ecosostenibili e riciclabili. L’uso di pannelli solari o di altre fonti di energia rinnovabile sono da preferirsi a quelle tradizionali, anche il cibo servito dovrà essere a chilometro zero, privilegiando i produttori locali e i prodotti di stagione. Il personale poi dovrà essere informato sulla cultura del risparmio energetico per poter sensibilizzare i clienti verso un uso corrretto delle risorse.

Albergo diffuso: alla scoperta dei luoghi del passato

Oltre all’arricchimento personale l’ecoturismo può aiutare i territori sottoposti al degrado a causa della crisi economica. Una tipologia di struttura che promuove il viaggio ecosostenibile è l’albergo diffuso: nasce dall’idea di poter riutilizzare per scopi turistici paesi o borghi abbandonati, restaurandoli in modo conservativo. Il vantaggio per l’ecoturista sta nel poter soggiornare nel centro di un borgo o paese dormendo ad una distanza massima di 200 metri dal cuore delll’albergo diffuso ovvero l’edificio dove sono situati i servizi comuni, l’area ristorazione e la reception della struttura. Ma l’albergo diffuso ha anche una valenza sociale per il territorio: gli abitanti del luogo sono coinvolti nel progetto e propongono iniziative ai viaggiatori seguendo uno stile di vita legato ai ritmi della natura.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares