Il Festival Degli Orti a Monza 2015

Giunto alla sua VI edizione, anche quest’anno il Festival Degli Orti che si è tenuto a Monza, presso la Villa Reale all’interno dei giardini delle Serre, ha riscosso un notevole successo.

L’evento organizzato dall’associazione di promozione sociale TerraLab 3.0, si è svolto dal 13 al 24/5/2015 e ha voluto essere in linea con l’Expo concentrando il tema sull’alimentazione, partendo proprio dagli orti, dall’agricoltura rurale e urbana.

Noi di Agricoltura Sociale eravamo presenti all’evento che era del tutto gratuito e si poteva anche visitare una parte della Villa Reale che non è sempre aperta al pubblico; numerosi gli stand che esponevano prodotti biologici come olio, prodotti per la bellezza, strumenti per i nostri amici gatti e cani, e tanti corsi e seminari.

Espositori particolari come venditori di piante e frutti, disponibili ad offrire la loro conoscenza a tutti coloro che si avvicinavano al mondo dell’agricoltura sociale e degli orti, condividendo idee e consigli su come trattare e curare il proprio orto di casa/giardino. Molte aziende presentavano anche nuovi accessori per l’orticoltura e per il proprio giardino, offrendo la possibilità di provarli nel loro spazio espositivo.

La parte che più ci ha colpiti è stata quella dedicata ai laboratori per ragazzi: numerose famiglie hanno accompagnato i loro bimbi per avvicinarli alla natura e all’agricoltura facendoli partecipare a questi laboratori dove potevano, per la prima volta, iniziare a coltivare una piantina a loro scelta tra basilico, prezzemolo, ciliegio. Una parte dei giardini delle Serre era dedicato alle esposizioni di aziende che si occupano solamente di orto e di come riprodurlo nella propria casa/giardino/terrazzo: vere idee innovative per sfruttare lo spazio a disposizione, realizzazione di orto in verticale e come curare il proprio verde mantenendo sempre attivi i propri giardini.

Il Festival era diviso in due parti: presso i giardini delle Serre era ospitato questo contesto panoramico magnifico dedicato agli orti; mentre nel piccolo “Teatrino” della Villa Reale per tutto il weekend si sono tenuti i Green Speech, piccoli interventi mirati all’agricoltura e alla vita sociale da parte di numerosi esperti in ambito nazionale come Nutrizionisti, Pediatri, Fisiatri.
Uno dei green speech che ci ha particolarmente colpito e di cui faremo un articolo a parte, è quello della Dott.ssa Bonaiuti, Fisiatra del San Gerardo di Monza, che sta avviando un progetto di ortoterapia per tutti coloro che hanno bisogno di fare terapia dopo aver subito un qualsiasi tipo di trauma. Abbiamo preso contatto con la Dott.ssa Bonaiuti ma vi parleremo del progetto prossimamente in quanto merita una descrizione dettagliata e precisa 🙂

Era presente anche uno stand dove venivano effettuati corsi di cucina, degustazioni e lavorazioni particolari sui prodotti del territorio: uno show cooking a disposizione dei visitatori (su prenotazione).

Un altro splendido panorama si trovava di fronte all’entrata dei giardini delle Serre: il Roseto Niso Fumagalli della Villa Reale. Nato nel 1964 per volere di Niso Fumagalli, presidente della Candy, che ha girato il mondo per lavoro si innamorò delle rose e dei grandi roseti presenti in Francia, Olanda e altre nazioni che pensò di fondarne uno nella sua Italia. Ufficialmente il roseto venne inaugurato nel 1970 e da allora è possibile visitarlo gratuitamente tutti i giorni feriali dell’anno, mentre quando è il periodo della fioritura è aperto anche il weekend e, credeteci, lo spettacolo è davvero mozzafiato.

Vi mostriamo alcune foto dell’evento e del Roseto, ma il prossimo anno non mancante e potrete anche voi vivere questa stupenda emozione!

Lascia un commento

Shares